La Sfida di Paolo Vezzani: Bologna – Monaco in bicicletta servoassistita.

In questo articolo vogliamo mostrarti la sfida di Paolo Vezzani, un nostro amico e vicino che ha realizzato qualcosa di veramente tosto!

sfida di paolo vezzani

Paolo Vezzani è un ragazzo che ha completato un’impresa nell’aprile 2018.

Partendo da Bologna, in Italia, con la sua bicicletta servoassistita ha percorso 530 km attraversando tre paesi e arrivando a Monaco di Baviera, in Germania, dove è stato accolto dall’ambasciatore italiano Renato Cianfarini.

Non da solo

Con lui c’erano Roberto Gelosa, un campione della 24 Ore di Le Mans, che lo ha accompagnato in bicicletta. Silvio dell’Oro e il fisioterapista Andrea Rizzardi, lo hanno seguito e assistito con un furgone fornito da noi, la Mac Bert: siamo lieti di averlo aiutato, come amico e vicino, fornendogli i mezzi che hanno permesso alla sua squadra di accompagnarlo e di trasportare pezzi di ricambio per ogni evenienza.

 

Obiettivi

La sfida di Paolo Vezzani, come scrive il quotidiano italiano Repubblica, “dopo tutto, è solo una prova, la prova generale di una sfida ancora più grande” che lo porterà fino a Capo Nord tra il 2020 e il 2021. Forse la vera sfida, tuttavia, che va oltre il gesto atletico o l’attraversamento solitario, è quello di “sensibilizzare – spiega Estense.com, un giornale locale – l’opinione pubblica riguardo alle differenze di che ci sono in questi tre paesi. Il mondo infatti è fatto da normodotati e non da disabili per cui mi piacerebbe provare a mostrarlo da un’altra prospettiva, da una carrozzina “.

 

La sfida

Partendo dall’Ospedale Rizzoli di Bologna, il luogo in cui è stata salvata la sua vita, ha percorso più di 100 km al giorno, passando per il Passo del Brennero. Tutto ciò è stato possibile perché, come egli stesso afferma, “non tutti sono abbastanza fortunati da vivere a fianco del Po” avendo il vicino terrapieno disponibile per l’allenamento. In molti altri casi mancano le strutture e i mezzi necessari. Voleva infatti dimostrare che anche senza una costoso bicicletta servoassistia “molte cose possono essere fatte con una sedia a rotelle con ruota servoassistita a costi molto più bassi”.

Nonostante la sua grande forza d’animo, le parole che ha rilasciato al suo ritorno purtroppo risuonano come massi, sempre su Estense.com, e che soprattutto servono come testimonianza: “In Austria e Germania forse ci sono più ciclabili rispetto all’Italia, ma mancano i parcheggi per disabili che sono pochi e mal segnalati. La cosa che ho notato è l’uguaglianza dei popoli nel non affrontare il tema della disabilità“.

 

 

Breve rassegne stampa

Di seguito abbiamo raccolto alcuni articoli in cui è possibile trovare maggiori dettagli.

fastpaolo7.blogspot.it

YouTube

bologna.repubblica.it

estense.com

estense.com

incronaca.unibo.it

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *